L’INDIRIZZO MUSICALE DELLA SCUOLA SECONDARIA

Presso l’ I.C. è attivo il Corso ad Indirizzo Musicale. Il corso è stato attivato secondo le modalità previste dal D.M. 201 del 6 agosto 1999 il quale, nell’istituire la classe di concorso di "strumento musicale nella scuola media" (A077), ha ricondotto a ordinamento l’insegnamento delle specialità strumentali riconoscendolo come "integrazione interdisciplinare ed arricchimento dell'insegnamento obbligatorio dell'educazione musicale" (art. 1).
L'insegnamento strumentale:

  • promuove la formazione globale dell'individuo offrendo, attraverso  un'esperienza musicale resa più completa dallo studio di uno strumento, occasioni di maturazione logica, espressiva, comunicativa;
  • integra il modello curricolare con percorsi disciplinari intesi a sviluppare, nei processi evolutivi dell'alunno, unitamente alla dimensione cognitiva, pratico-operativa, estetico- emotiva, improvvisativo-compositiva;
  • offre all'alunno, attraverso l'acquisizione di capacità specifiche, nuove occasioni di sviluppo e orientamento delle proprie potenzialità, una più avvertita coscienza di sé e del modo di rapportarsi al sociale;

L'esperienza socializzante del fare musica insieme:

  • accresce il gusto del vivere in gruppo;
  • abitua i ragazzi a creare, a verificare e ad accettare le regole, a rispettare le idee degli altri e ad accoglierle in senso costruttivo, a comprendere possibilità di cambiamento dei ruoli e, non ultimo, a superare l'individualismo e a essere autonomi nel gruppo stesso

IndirizzoMusicale 1 Il corso si configura come specifica offerta formativa e non va confuso con laboratori o attività musicali e strumentali di vario tipo. L’attivazione dell’Indirizzo Musicale nella nostra Scuola, costituisce il necessario raccordo tra la formazione musicale di base, i Licei Musicali (Art.  64,  comma  4,  del  Decreto Legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito dalla Legge 6 agosto 2008, n. 133) e l’alta formazione artistica musicale (AFAM). La preparazione musicale che ricevono i nostri alunni è fondamentale per l’accesso ai “Licei Musicali”, in quanto l’iscrizione al percorso del liceo musicale è subordinata al superamento di una prova preordinata alla verifica del possesso di specifiche competenze musicali” (Art. 2)
Al corso musicale si accede su richiesta all'atto dell'iscrizione alla classe prima e dopo aver sostenuto una prova attitudinale (test, colloquio e prova pratica degli strumenti) che accerta le caratteristiche musicali e di idoneità dell’alunno in relazione allo strumento richiesto.
Per tale prova non è richiesta una preparazione specifica. Esperienze di studio già acquisite nello strumento musicale possono essere dimostrate e valutate in aggiunta alle prove attitudinali uguali per tutti, ma non costituiscono necessariamente precedenza per l’ammissione.

Nella domanda di ammissione va espressa la propria scelta in relazione allo strumento musicale che si vorrebbe studiare tra i quattro disponibili (violino, flauto, chitarra, pianoforte), indicando anche un ordine di preferenza per gli altri strumenti. Compatibilmente con le esigenze di organico della Scuola e con la graduatoria risultante dai test attitudinali, la richiesta del primo strumento viene soddisfatta, altrimenti viene proposto lo studio di un altro strumento tenendo conto dell’ordine delle preferenze espresso.

Il corso è curriculare, cioè fa parte integrante del piano di studi così come tutte le altre materie, viene valutato nella pagella ed in sede di esame di licenza è prevista una prova di strumento musicale inclusa nel colloquio pluridisciplinare.
Al termine del triennio viene rilasciata, in aggiunta alle altre discipline, una specifica valutazione delle competenze raggiunte.
L’ammissione comporta obbligatoriamente la frequenza del corso per tutto il triennio scolastico. L'indirizzo musicale prevede due ore settimanali pomeridiane di lezione, in aggiunta all’orario antimeridiano di 30 ore, così divise:

  • un’ora di lezione individuale (e/o a piccoli gruppi) di strumento
  • un'ora settimanale di lezione collettiva di teoria, solfeggio e musica di insieme-prove orchestrali. La scuola mette a disposizione gli strumenti: flauto, violino, e chitarra in prestito gratuito per i tre anni del corso, disponendo, inoltre, di pianoforte, tastiere elettroniche, impianto di amplificazione e strumenti a percussione per lo svolgimento delle lezioni e delle esercitazioni orchestrali.

Nel corso dell’anno, oltre alle lezioni individuali, particolare importanza viene riservata alla musica d’insieme attraverso l’attività dell’orchestra e dei gruppi di musica d'insieme cui partecipano tutti gli alunni e che ha come obiettivo la realizzazione di concerti, saggi e spettacoli. Appuntamenti tradizionali sono i Concerti di Natale e di Fine Anno, l’organizzazione e la partecipazione a rassegne e concorsi musicali nazionali, la partecipazione a eventi in collaborazione dell’Amministrazione Comunale.

IndirizzoMusicale 2

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezioneCookie